comunicazioni al personaleDisposizione di servizio - Decreto Legge n. 127 del 21 settembre 2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 226 del 21.09.2021 - Obbligo Certificazione verde Covid-19 per il personale consortile.

Il Direttore Generale

Viste le recenti disposizioni normative in materia;

Visto il Decreto Legge n. 127 del 21 settembre 2021;

Viste le Circolari dell'ANBI n. 20 del 22 Settembre 2021 e n. 25 del 6 Ottobre 2021;

Considerato che i Consorzi di Bonifica, in quanto enti pubblici economici rientrano nel novero degli enti pubblici di cui all'art. 1 del superiore Decreto Legge;

Considerato che occorre dare attuazione alla suddetta disposizione normativa;

DISPONE

Che, a partire dalla data del 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, al fine di prevenire la diffusione dell'infezione da Sars-Cov-2 tutto il personale consortile appartenente ai Consorzi mandatari afferenti all'intestato Ente è tenuto a possedere ed esibire, a richiesta del personale incaricato, la propria Certificazione verde Covid-19;

che, a partire dal 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, l'accesso agli uffici consortili, al fine di svolgere l'attività lavorativa, sarà consentito solo ed esclusivamente ai dipendenti dotati di Certificazione verde Covid-19 che dovrà essere esibita al personale incaricato al controllo;

che, a partire dal 15 ottobre 2021 l'accesso agli uffici consortili da parte di tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato anche sulla base di contratti esterni nei predetti luoghi sarà consentito solo ed esclusivamente a coloro dotati di Certificazione verde Covid-19 che dovrà essere esibita al personale incaricato al controllo;

che, saranno esenti da tale obbligo i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con Circolare del Ministero della salute, soggetti per i quali la vaccinazione anti SARS-CoV-2 venga omessa o differita in ragione di specifiche e documentate condizioni cliniche che la rendono in maniera permanente o temporanea controindicata;

che, i controlli saranno effettuati all'accesso ai luoghi di lavoro e, nel caso, anche a campione;

che, il personale che ha l'obbligo della Certificazione verde Covid-19, se comunica di non averlo o ne risulti privo al momento dell'accesso al luogo di lavoro, è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione della predetta certificazione e comunque non oltre il 31 dicembre 2021, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del posto di lavoro, per il periodo di assenza ingiustificata non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento;

che, tale sospensione è comunicata immediatamente al lavoratore interessato ed è efficace fino alla presentazione della certificazione verde COVID-19 e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza;

che, dal 15 ottobre 2021 per i dipendenti che violeranno la disposízione di cui al comma 1 del suindicato D.L. e che quindi all'esito del controllo saranno sprovvisti della Certificazione Verde, potrà scattare anche la sanzione amministrativa da € 600,00 a € 1.500,00 in caso di comportamento doloso;

che, con la presente si individuano i Dirigenti dei singoli Consorzi mandatari quali soggetti incaricati dell'accertamento delle eventuali violazioni che comunicheranno alla Direzione per i consequenziali adempimenti.

La verifica della Certificazione verde avverrà tramite apposita applicazione ministeriale di verifica nazionale "APP Verifica Cl19" con la seguente modalità:

  • La Certificazione è richiesta dal verificatore all'interessato che mostra il relativo QR Code (in formato digitale oppure cartaceo);
  • L'App Verifica C19 legge il QR Code, ne estrae le informazioni e procede con il controllo del sigillo elettronico qualificato;
  • L'App Verifica C19 applica le regole per verificare che la Certificazione sia valida;
  • L'App Verifica C19 mostra graficamente al verificatore l'effettiva validità della Certificazione nonché il nome, il cognome e la data di nascita dell'intestatario della stessa;

Ai verificatori basta inquadrare il QR Code della certificazione verde Covid-19, che si può esibire in formato cartaceo o digitale, e accertarsi della validità e dei dati identificativi. Per il rispetto della privacy, ai fini della verifica da parte dell'operatore occorre esibire solo e soltanto il QR Code e, nel caso di impossibilità di identificazione personale, il documento di identità per verificare che il Green Pass esibito sia effettivamente quello del dipendente.

La presente disposizione di servizio si intende notificata a tutti gli interessati con la pubblicazione all'albo on-line e sul sito web del Consorzio, ai sensi della Legge n. 241/1990 e del D.lgs. n, 82/2005.

Il Direttore Generale
Dott. Giuseppe Barbagallo

ATTO DI INTERPELLO

per il conferimento dell'incarico di Collaudatore tecnico-amministrativo in corso d'opera e finale a dipendente dei Consorzi Mandatari del Consorzio di Bonifica Sicilia Orientale, ai sensi dell'art. 102, comma 6 del D.Lgs. n.50/2016 e ss.mm.ii., inerente i lavori "PSRN 2014-2020 — Tipologia di operazione 4.3.1 - Installazione di misuratori di portata di III livello, di sistema di telecontrollo ed esecuzione di piccoli interventi di manutenzione nell'impianto irriguo con canalizzazioni a pelo libero del comprensorio di Scicli, distretto irriguo di Mussillo Castelluccio" - CUP F45I17000030001 - CIG 8121383942

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 12,00 del 01/07/2021.

Il Direttore Generale
Dott. Giuseppe Barbagallo